CINEditoriale con Barbara Tarricone

Nel nono giorno della 67° Berlinale passano gli ultimi due film dei 24 film in concorso quest’anno. Fin da subito la Berlinale ha dichiarato che avrebbe dato la voce alle minoranze, a coloro che non hanno voce e che avrebbe risaltato il momento politico in cui ci troviamo.
Il primo film in concorso oggi è un esperimento per il Festival di Berlino, è la prima volta infatti che un film d’animazione partecipa alla manifestazione in concorso, si chiama Have a Nice Day ed è una produzione cinese. Un film corale, una storia di ganger che ha anche un sottotetto politico. Ed a proposito di esperimenti, per la prima volta arriva un film main-stream in selezione ufficiale, un film di supereroi, Logan, ultimo film della saga di Wolveri-ne che ha il suo red carpet e la sua anteprima mondiale a Berlino. C’è un motivo per cui questo film è alla Berlinale, non è un vero cinecomic ma piuttosto ha il sapore di un western dal tono post-apocalittico. Wolverine, interpreto per l’ultima volta da Hugh Jackman incon-trerà una piccola “wolverina” interpretata da Dafne Keen, attrice che al momento delle ripre-se aveva appena undici anni e che potrebbe dar vita ad una nuova saga sul suo personaggio.

Giornalista Chiara Nicoletti
Operatore di ripresa Marco Cappellesso
Post-produzione Cristiano D’Alessio