“La casa di famiglia” con i suoi rancori, amore, ricordi, bugie, i “non detto”, per l’opera prima di Augusto Fornari

Apprezzato attore e regista, prevalentemente teatrale, Augusto Fornari debutta dietro la macchina da presa. Lo fa mettendo in scena tutta la gamma delle dinamiche familiari: amore, rancori, ricordi, bugie, i tanti “non detto”. Innescate dalla vendita della casa di famiglia da parte di quattro fratelli per una sopraggiunta necessità economica di uno di loro. Il padre, del resto, è in coma da cinque anni. Il fatidico colpo di scena, appena il giorno successivo alla firma dal notaio il genitore si risveglia dal coma. L’unico e inderogabile punto fermo della convalescenza è il ritorno alla sua vita quotidiana, senza alcuna emozione forte, serenamente tra le sue cose di sempre…
Prodotto da Fulvio e Federica Lucisano per Vision Distribution, “La casa di famiglia” ha Luca Guanciale, Stefano Fresi, Libero De Rienzo, Matilde Gioli come i quattro fratelli protagonisti, il padre interpretato altrettanto brillantemente da Luigi Diberti.
Dal 16 novembre al cinema.

Giornalista Riccardo Farina
Post produzione Giulio Riservato