“Una gita a Roma” di Karin Proia: il bello della città con gli occhi di due bambini

Apprezzata attrice di cinema, teatro, televisione, Karin Proia corona la sua aspirazione proveniente da inizio carriera di lavorare dietro la macchina da presa. Lo fa ora con “Una gita a Roma”, dove lo sguardo del bambino protagonista è lo stesso della regista quando anch’essa desiderava, dalla provincia, visitare le bellezze della Capitale. Nel film il desiderio inascoltato è portato alle estreme conseguenze, il bimbo fugge con la sorellina, interpretata da Tea Buranelli, anche nella vita figlia della coppia sullo schermo Karin Proia-Raffaele Buranelli. La loro sarà una autentica avventura tra le bellezze di Roma.
Alla opera prima di Karin Proia, pur se a “Love budget”, ha aderito un cast artistico e tecnico prestigiosissimo, come tra gli altri Claudia Cardinale, Philippe Leroy, Nicola Piovani, Daniele Nannuzzi, compreso un cameo del mitico chitarrista Phil Palmer.
Dal 4 maggio al cinema.

Giornalista: Riccardo Farina
Post-Produzione: Marco Bartoccini